17.7.17

• A Clash of Covers •
La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling

Buongiorno a tutti, lettori, e buon lunedì con il redivivo A Clash of Covers!
Citazione ed omaggio ad A Clash of Kings, titolo originale del secondo libro della saga Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, A Clash of Covers è una rubrica settimanale pensata per alleviare un po' il trauma del lunedì e rendere un po' più sopportabile il ritorno a lavoro e studio. 😄
Ogni lunedì sceglierò un libro di un autore straniero fra quelli in uscita che vi segnalo in Coming Soon - o fra quelli freschi di pubblicazione -, mettendo a confronto la copertina dell'edizione originale e quella dell'edizione italiana, per scoprire quale delle due risulta più azzeccata in base alla trama o, semplicemente, quale ci piace di più!
Tengo parecchio a questa rubrica, per cui, nonostante durante l'estate non si capisca più niente ed ogni appuntamento fisso rischi puntualmente di slittare o essere rimandato a data da destinarsi, cercherò comunque di postare regolarmente di lunedì, per quanto possibile. 😅
Per questa settimana ho scelto La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling, edito da Sperling & Kupfer, in libreria da martedì 18 luglio (ma già prenotabile su Amazon).
Trama
Nel cuore di Londra c'è una piccola libreria chiamata "Bookends". Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina. Fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l'anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d'amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti - identici, guarda caso, a lei e Sebastian - scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.
Veniamo ora alle copertine!
Edizione originale
Edizione italiana


Premessa: sono una lettrice abbastanza "onnivora", ho senza dubbio dei generi preferiti ma di certo non mi faccio frenare da questo quando devo scegliere qualcosa di nuovo da leggere. Spazio molto, sia per non fossilizzarmi sempre sulle stesse cose sia perché, se un libro è scritto bene, mi piacerà da pazzi indipendentemente dal genere. Ciò detto, devo comunque ammettere che i romanzi rosa non sono esattamente nelle mie corde, di solito non mi attirano e, quando mi è capitato di leggerne qualcuno, alla fine mi è sembrato di non aver letto un bel niente. Tuttavia, questo lunedì ci ritroviamo proprio con un romanzo rosa, che ho scelto per l'A Clash of Covers un po' perché non si può effettivamente giudicare un libro soltanto dal suo genere, un po' perché le sue due copertine mi hanno ispirata parecchio e un po' perché... beh, d'estate non è che ci sia tutta 'sta scelta, eh? 😅

La copertina originale di The little bookshop of lonely hearts (la cui trama ricorda parecchio parecchissimo You've got mail, con un Tom Hanks spietato e senza scrupoli a capo di una grossa catena di librerie ed una Meg Ryan profondamente legata alla sua piccola libreria indipendente appartenuta a sua madre), uscito nel 2016, praticamente sembra spoilerare senza troppi problemi il finale del romanzo, con questa coppia che si intravede attraverso la vetrina della libreria. Con colori tenui, la trovo una copertina particolarmente fresca, anche se forse dall'aria un po' troppo frivola, per i miei gusti.

La copertina dell'edizione italiana, pur avendo più o meno le stesse tinte pastello di quella originale, e pur trasmettendo la stessa leggerezza, la trovo più dolce, dall'aria quasi più "casalinga" ed accogliente, e sembra racchiudere una storia forse più intensa e più profonda di quel che potrebbe sembrare dalla lettura della trama.

Voi cosa ne dite? Esprimete pure la vostra preferenza nei commenti, se vi va, e magari lasciate anche una vostra interpretazione! 😊
L'autrice
Annie Darling vive a Londra in un piccolo appartamento, sul punto di esplodere a causa delle innumerevoli colonne barcollanti di libri. Le sue due più grandi passioni sono i romanzi rosa e Mr Mackenzie, il suo gatto di razza British Shorthair. La piccola libreria dei cuori solitari è il suo primo romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...